Vai al contenuto principale
❄️⛄️🛍️ SALDI INVERNALI FRÍO ITALIA: sconti fino al 20%! 🛍️⛄️❄️

Come gli astucci per insulina farmaci termosensibili FRÍO sono arrivati in Italia

Come gli astucci per insulina farmaci termosensibili FRÍO sono arrivati in Italia
Gli astucci per insulina e farmaci termosensibili FRÍO sono arrivati in Italia nel 2006 grazie a una signora un po’ testarda che un giorno ha deciso che doveva esistere un modo semplice per trasportare l’insulina. E lo ha trovato! Ecco la sua storia…
Forse è capitato anche a te se hai il diabete di trovare un po’ scomode quelle bustine che ti danno in farmacia per trasportare l’insulina con dentro quei ghiaccetti, i famosi freezerini o ghiaccetti che devi mettere in freezer e che poi ti durano si e no un paio d’ore?
O essere stufo di portarti dietro quei contenitori ingombranti e così poco discreti?
Ecco, queste stesse cose sono quelle che sono capitate ormai più di dieci anni fa alla nostra pioniera. Sì, pioniera perché fino al 2006 gli unici in Italia che utilizzavano gli astucci per insulina farmaci termosensibili FRÍO erano o pazienti che lo avevano comprato all’estero o pazienti di qualche diabetologo illuminato che ne aveva comprati un po’.
Lei si chiama Emanuela e quando, a 35 anni le hanno diagnosticato il diabete ha cominciato a combattere con tutto quello che poteva far parte della terapia insulinica. Lavorava, stava sempre in giro e conduceva, esattamente come ora, una vita molto movimentata. Questo le creava delle difficoltà nella gestione della terapia.

Un giorno, stanca di tutto il suo disordine rispetto alla “compliance”, ossia, rispetto al seguire fedelmente la terapia, si è messa sul web convinta che doveva esistere qualcosa di diverso che rendesse più facile il tutto.
All’inizio trovò altri tipi di contenitori, qualcuno elettrico, qualcuno con ghiaccettini con una durata superiore alle due ore. Ma niente che la soddisfacesse veramente e che rispondesse alle sue esigenze. Lei stava cercando qualcosa che fosse semplice, pratico e soprattutto che le permettesse di vivere con maggior discrezione la sua patologia: il diabete.
Finalmente, dopo un po’ di ricerche con parole chiave diverse… comparvero sul suo bello schermo gli astucci per insulina FRÍO. Wow! Allora aveva ragione! Esisteva davvero una soluzione semplice e pratica, così pratica che assomigliava a un astuccio per occhiali, che le consentiva di mantenere l’insulina alla giusta temperatura per minimo 45 ore consecutive anche a 40°C di temperatura ambientale, senza avere bisogno del frigorifero né dell’elettricità!
La scoperta fu talmente eccitante che non le bastava ordinarne uno per sé, lei voleva che quante più persone possibili potessero beneficiarne perché capì subito che, al di là del problema logistico dava la possibilità di gestire con maggiore serenità e disinvoltura una patologia più complessa di quanto sembri (a chi non ce l’ha!).
Capì che una soluzione così poteva cambiare e migliorare l’approccio psicologico di altri pazienti come lei.
Così scrisse alla casa madre, la FRÍO UK Ltd, chiedendo le ragioni per cui in Italia non esistevano né erano conosciuti da medici e farmacisti e chiese se potevano mandarle dei campioni per capire se eventualmente poteva distribuirli  in Italia.
Ricevette una mail di risposta e, pochi giorni dopo, anche i campioni degli astucci per insulina. Si sa, gli inglesi si comportano in maniera un po’ diversa dagli italiani: se ricevono delle mail hanno quasi sempre il buon gusto di rispondere anche se non conoscono il mittente!
Una volta visti e provati personalmente gli astucci per insulina FRÍO le sue convinzioni furono rafforzate dall’efficienza e dall’efficacia di questi astucci. Veramente geniali!

Finalmente potevo portare liberamente nella mia borsetta le penne da insulina senza ingombro, senza dovermi ricordare di mettere i ghiaccetti nel congelatore, senza pensare a niente. Bastava un po’ d’acqua di rubinetto o persino di una fontanella o ti un torrente se dovevo andare in campeggio!

Finalmente potevo tirare fuori il mio kit anche a tavola, al ristorante, con eleganza e grande discrezione. Senza imbarazzo. E per te che lo vivi… puoi comprendere il valore di questa piccola differenza che in realtà fa una grande differenza!

Così… la storia continua. Emanuela chiese, sempre via mail, di poter andare personalmente in Inghilterra a incontrare i proprietari della Frio UK per capire se e come poter portare in Italia gli astucci per insulina.
A maggio 2006, biglietto aereo Roma-Amsterdam-Cardiff pagato con i punti Millemiglia Alitalia con pernottamento ad Amsterdam.

Quando sono arrivata a Cardiff non c’era nessuno ad aspettarmi e mi sono preoccupata un po’. Poi sono arrivati Garnet e Althea, insieme, due signori dall’aspetto incredibilmente inglese, gentili, sorridenti ed estremamente accoglienti. Ho fatto con loro un viaggio di più di un’ora attraverso la campagna gallese con una tappa lungo la strada per un bicchierone di tè take away e poi siamo arrivati a destinazione: il loro quartier generale, che per la famiglia Wolsey era, ed è tuttora, anche casa.
Mi raccontarono la storia della FRÍO di fronte a una tradizionalissima tazza di tè e ricordo che quando io dissi che ero lì per comprendere se e come potevo portare gli astucci per insulina in Italia Garnet mi rispose che No! Io ero lì perché loro dovevano verificare e decidere se io potevo farlo e se mi avrebbero permesso di farlo.

Dopo 3 giorni, superato l'”esame”, Emanuela è tornata in Italia con i primi 50 astucci per insulina FRÍO, pagati con la sua carta di credito personale, e con una pagina sul web con solo una foto degli astucci, una mail e un numero di telefono.

E’ cominciato tutto così. Poi è stata fondata la società FRÍO Italia srl, firmato l’accordo con la FRÍO UK, il 13 luglio 2006, realizzato il primo sito di e-commerce dove era possibile acquistare online gli astucci per insulina, per colliri e gli altri prodotti FRÍO, i contenitori per bibite e le bandane.
Poi hanno cominciato a conoscerlo i diabetologi, le farmacie, i pazienti, le associazioni di pazienti… anche qualche azienda farmaceutica ha apprezzato così tanto gli astucci per insulina e farmaci termosensibili FRÍO che ne ha preso quantità più grandi, personalizzandole con il logo e dandole ai pazienti. Negli anni FRÍO Italia srl ha fornito, tra prodotti e astucci, a Bayer, Novo Nordisk, Lilly, Menarini.
Oggi, dopo 16 anni, FRÍO Italia è un aiuto concreto per decine di migliaia di persone con diabete ed altre patologie che richiedono una terapia tramite la somministrazione di farmaci termosensibili. Emanuela è stata affiancata da suo figlio Niccolò per la gestione dell'azienda e la promozione del marchio FRÍO Italia.
Il resto riguarda i benefici che gli astucci per insulina hanno potuto dare ai pazienti con diabete o con altre patologie nella gestione della terapia. Oggi, per chi li usa, molto più serena e con una sensazione di libertà che non ha prezzo!
E la storia continua…

Commenti

Sii il primo a commentare
Tutti i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto.
Clicca qui per continuare lo shopping.